Palazzo e procure: in scena la tragedia greca del “Sistema” politica-giustizia

0

Edoardo Sylos Labini ha comprato i diritti del libro-intervista di Alessandro Sallusti e Luca Palamara (Il sistema, di cui vi abbiamo parlato qui) per metterlo in scena in uno spettacolo teatrale che debutterà in anteprima questa estate. Top secret titolo dello spettacolo e teatro: “Sarà un teatro civile e di verità, non quello di propaganda politica al quale ci hanno abituato per decenni, che è stato spesso teatro di menzogna”, dice l’attore e editore, che vestirà i panni del protagonista (adattamento teatrale di Angelo Crespi, scene e costumi di Laura Giannisi), insieme ad altri attori su cui al momento c’è il silenzio stampa. Non sarà un’opera contro la magistratura, ma contro l’insano rapporto fra procure e palazzi del potere, così come è documentato dal libro di Sallusti e Palamara: “Ci sono scene degne dei migliori drammaturghi. Sono presenti i grandi temi del teatro di tutti i tempi: il tradimento, la sete di potere, l’astuzia per ottenerlo, le guerre fratricide, la corruzione. Sembra una tragedia greca”. Dopo aver dato voce e corpo ai “maledetti” (Nerone, d’Annunzio), Sylos Labini si cimenterà in una prova d’impegno civile: “l’obiettivo – spiega poi – è che gli spettatori possano davvero comprendere cosa rende fragile la nostra democrazia e quale è la situazione oggi in Italia della giustizia e della magistratura”.