Matteo Costanzo esce con il suo nuovo singolo

0

Matteo Costanzo è il cantante che ha aggredito il palco di X-Factor lasciando senza parole la giuria composta da Mara Maionchi, Manuel Agnelli, Asia Argento e Fedez. Alle spalle una band, con cui ha aperto i live di artisti del calibro di Max Gazzè e Tiromancino. Musicista di spessore, ha prestato il sinuoso tocco della sua chitarra a Nek, Max Pezzali, Syria, Kylie Minogue, Briga, Lorenzo Fragola, Emma, Antonello Venditti ed Alessio Bernabei. Come produttore è alla regia dell’album Talento, di Briga, il cui singolo Baciami si è aggiudicato un Disco di platino (in collaborazione con Takagi e Ketra) e di molte colonne sonore di importanti fiction come “l’Isola di Pietro” e “Incantesimo”. Ha vinto il Festival di Sanremo 2020 insieme al figlio d’arte di Alessandro Gassmann. È stato lui, infatti, che insieme al cantautore vincitore delle Nuove Proposte, Leo Gassmann a scrivere “Vai bene così”. Da mercoledì 27 gennaio su YouTube è disponibile il videoclip di “ETERNO (Live Session)”, il suo nuovo singolo. Così come nel video “Vita”, pubblicato lo scorso 13 novembre, anche il video di “Eterno” è una versione live del brano.

Nel brano “Eterno” racconti in maniera trasognante l’amore come cura alle ferite per liberarsi dalle angosce e abbandonarsi alle sensazioni dimenticando tutto il resto. Ti è mai successo di vivere un amore che ti ha “salvato” in qualche modo?

Assolutamente si, in questo momento mi sento fortunato ad aver trovato una persona che mi fa stare bene. La canzone parla proprio di questo periodo.

Così come nel video “Vita”, pubblicato lo scorso 13 novembre, anche il video di “Eterno” è una versione live del brano. Come mai questa scelta?

Volevo fare del materiale video molto diretto e sincero al fine di far arrivare quello che sono, senza maschere.

Puoi anticiparci quali saranno i tuoi prossimi progetti?

Continueranno ad uscire canzoni fino alla pubblicazione del mio album che avverrà prima dell’estate.

Il progetto “Marika”, ex talent di Amici, curato da te e pubblicato da T-Recs Music prevede cinque brani inediti. Cosa puoi dirci del sound di questi brani?

Mi sono divertito a ricreare le sonorità che ascoltavo da piccolo, come i Red Hot, Ben Harper, Amy Winehouse.

Nel 2018 hai partecipato come concorrente di X-Factor come cantautore. Come è andata l’esperienza da solista, dall’altro lato del palco?

È stata un’ esperienza preziosa. X-Factor è una macchina enorme e ti mette a contatto con una realtà che in pochi possono sperimentare: palchi grandi, luci, ballerini, giornalisti. È stata una scuola per me!

Sappiamo che hai curato le produzioni per grandi artisti come Ultimo, Leo Gassmann e Briga e importanti sigle sonore come “Wonderful ” della fiction per Mediaset “L’Isola di Pietro”. Quando hai capito che la musica sarebbe stato il tuo mestiere e come nasce l’ispirazione quando scrivi un brano?

Non credo ci sia stato un momento specifico in cui ho deciso di dedicarmi alla musica. È sempre stata lì fin da piccolo. Mi ricordo che già alle elementari registravo canzoni su un registratore giocattolo. L’ispirazione di solito mi viene da dentro (o da “fuori”). Sento che devo buttare giù qualcosa e finché non lo faccio sto male. La cosa bella è che dopo una sessione mi sorprendo sempre, il processo creativo non è mai pensato e non so mai cosa sia successo dopo che ho finito di registrare. So solo che prima non c’era niente e, dopo c’è qualcosa.

Hai scritto e arrangiato, insieme a Leo Gassman, il brano “Vai bene così”, portato da quest’ultimo al Festival di Sanremo 2020 e vincitore nella categoria Nuove Proposte. Per questa occasione hai diretto l’Orchestra Sinfonica. Ti piacerebbe tornare a Sanremo come cantante?

Si, mi piacerebbe molto.