L’innovativo game-show di Rai Due e il ritorno di Simona Ventura

0

Puro divertimento e grande impatto visivo. Sono questi gli ingredienti dello show che ha segnato il ritorno di Simona Ventura in prima serata su RaiDue. Il debutto di Game of Games – Gioco loco è avvenuto all’insegna del sano divertimento in famiglia, oggi che il bisogno di leggerezza è più sentito che mai.

Game of Games – Gioco loco è un format innovativo, partito nella stagione 2017/2018 sulla NBC con Ellen DeGeneres come padrona di casa. Un successo immediato che ha fruttato il titolo di miglior debutto dell’anno. Dagli Stati Uniti al Brasile, Australia e Thailandia, per poi arrivare in Europa dove lo show è già stato trasmesso in Germania, Spagna e Portogallo. La versione italiana, prodotta da Blu Yazmine per Rai2, vede giochi spettacolari studiati per mettere alla prova in ogni puntata 6 VIP affiancati da altrettanti concorrenti NIP. Scopo della sfida è quello di arrivare al gioco finale e portare a casa il montepremi in palio.

Simona Ventura ha dichiarato: “Siamo molto soddisfatti di questo programma perché abbiamo fatto una scelta dei vip molto oculata e siamo tutti felicissimi di esserci. Mi sono ispirata ad Ellen DeGeneres, che è un mito, magari ad essere come lei, ma all’interno di Game of games ci ho messo dentro anche me e, se ne è accorta anche lei. Siamo i primi nel mondo ad avere i vip, è una versione che abbiamo solo noi”.

Nelle prossime puntate vedremo in gara i seguenti vip: Dj Angelo, Alex Belli, Fabrizio Biggio, Sofia Bruscoli, Marco Carta, Max Cavallari, Jody Cecchetto, Maddalena Corvaglia, Peppe Iodice, Jonathan Kashanian, Enzo Miccio, Franceska Pepe, Gilles Rocca, Nicole Rossi, Gianluca Scintilla, Totò Schillaci, Ema Stokholma, Melita Toniolo e Debora Villa.  Lo studio di Game of Games – Gioco loco è stato pensato come un grande luna park. Una scenografia ricca di luci, colori ed effetti speciali, in cui Simona Ventura, con il piglio che le riconosciamo e la voglia di mettersi in gioco, guida le pazze sfide in un clima giocoso, conviviale e all’insegna della spensieratezza. In una cornice con musiche e atmosfera tipiche degli anni 90 il pubblico vede in azione vere e proprie macchine sceniche, degne dei migliori parchi divertimenti. E da luna park sono le reazioni dei concorrenti, costretti a “volare via”, letteralmente, oppure a precipitare in trabocchetti, botole o vasche, ogni volta che commetteranno un errore.

Terminati i 6 round di giochi preliminari a eliminazione diretta, i quattro vincitori accedono alla semifinale. Solo l’unico sopravvissuto ha l’opportunità di aggiudicarsi il montepremi della puntata, ma a patto di superare una temutissima sfida contro il tempo.