Sanremo 2021: sedie vuote ma tanta nuova musica italiana

0
ilgiornale.it

Meglio un Sanremo 2021 pieno di sedie vuote o un Sanremo 2021 zeppo di nuova musica italiana? Pare che ci dovremo “accontentare” della seconda opzione. Che non è mica poco. Amadeus non sa solo surfare bene sull’onda delle polemiche ma è riuscito a preparare un cast che terrà anche i più giovani incollati davanti al televisore per tifare i propri beniamini. Dal 2 al 6 marzo 2021, infatti, saranno ben 13 su 26 i cantanti che rappresentano la nuova scena tricolore. In ordine alfabetico: Aiello (che canterà il brano “Ora”); Colapesce & Dimartino (“Musica leggerissima”); Coma_Cose (“Fiamme negli occhi”); Extraliscio con Davide Toffolo, cantante dei Tre alzlegri ragazzi morti (“Bianca luce nera”); Fulminacci (“Santa Marinella”); Gaia (“Cuore amaro”); Ghemon (“Momento perfetto”); Gio Evan (“Arnica”); La rappresentante di lista (“Amare”); Madame, apparsa per la prima volta in tv nella penultima puntata di XFactor (“Voce”); Maneskin (“Ti piace così”); Random (“Torno a te”) e Willy Peyote (“Mai dire mai – La Locura”, che con un titolo così si candida a fare da colonna sonora alla quarta serie di Boris).

Tra nuovo pop, trap e cantautorato indie sono ben 12 gli esordienti. Sarà esordiante anche Fedez che canterà con Francesca Michelin (che torna ad avvicinarsi al mondo dell’iperpop), il brano “Chiamami per nome”. Nuovi a metà saranno anche Max Gazzé con la Trifluoperazina Monstery Band, che canteranno, non a caso, la canzone intitolata “Il farmacista”, e Lo Stato sociale che nuovi a Sanremo non sono (furono secondi nel 2018 con la famosa “vecchia che balla” di “Una vita in vacanza”), ma che sono considerati, ancora, parte dello scenario nuovo della musica italiana. Stavolta canteranno “Combat pop”, titolo che richiama uno dei più apprezzati album dei Clash, “Combat rock”. Se scuoteranno la casbah della musica italiana non è dato saperlo ancora.

Il cast dei 26 big artisti che il palco dell’Ariston: il capitano è, indubbiamente, Orietta Berti che manca al Festivàl dal 1992 quando era in coppia con il compianto Giorgio Faletti che si stava schiodando di dosso l’etichetta del Drive In per iniziare il suo periodo, molto apprezzato, di autore impegnato su più fronti. Il suo brano si chiama “Quando ti sei innamorato”. Insieme a lei, toccherà ad Annalisa (“Dieci”); Arisa con un brano di Gigi D’Alessio (“Potevi fare di più”); Bugo che avrà il palco tutto per sé senza nessuno che gli dia dell’ingrato per poi chiedergli dove sia finito (il suo brano è “E invece sì”); Ermal Meta (“Un milione di cose da dirti”); Fasma che arriva da “Sanremo Giovani” e canterà “Parlami”; Francesco Renga (“Quando trovo te”); Irama (“La genesi del tuo colore”); Malika Ayane (“Ti piaci così”) e Noemi (“Glicine”).

Un Sanremo nuovo nell’anno più difficile per Amadeus e Fiorello che saranno accompagnati da Naomi Campbell, Elodie e dall’attrice Matilda De Angelis.

Insomma quest’anno si terrà un Festival di Sanremo a parti invertite dove saranno i genitori a chiedere ai propri figli «Ma questo chi è?».

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

sedici − 7 =