L’isola del cinema ricorda la diva Monica Vitti con “Dramma della Gelosia”

0

L’Isola del Cinema nata nel 1995 sull’Isola Tiberina torna sulle banchine lungo il Tevere dal 16 giugno al 3 settembre. Il festival internazionale di cinema e cultura ideato da Giorgio Ginori riparte con un nuovo look aprendo con un omaggio a Monica Vitti, grande icona cinematografica. Alle 21.30 di giovedì 16 giugno in Arena Lexus verrà proiettato Dramma della Gelosia interpretato dall’attrice,  scomparsa di recente dopo una lunga malattia, e diretto da Ettore Scola che fu ospite come amico dell’Isola del Cinema in una delle sue memorabili apparizioni in pubblico.

Tra le novità salienti di questa 28esima edizione spicca il gemellaggio con Parigi che porterà sull’Isola l’evento “Nouvelle Vague sul Tevere” dal 9 al 13 luglio. Contemporaneamente sulle sponde della Senna, la Ville Lumière ospiterà l’esordio di “Dolce Vita”.

Questo legame particolare  permetterà agli spettatori dell’Isola di vedere film della Nouvelle Vague parigina insieme a alla mostra fotografica firmata da Raymond Cauchetier ovvero il fotografo di scena di personaggi come Jean Luc Godard, François Truaffaut, Claude Chabrol. Parallelamente sulle rive della Senna sarà allestita una mostra su Roma e i suoi set in collaborazione con il Centro Sperimentale di Cinematografia. Riconfermati gli appuntamenti con I Poeti all’Isola che proporranno il Leopardi’s Day: un reading di trenta attori che reciteranno i versi del poeta marchigiano il giorno 29 giugno, anniversario della sua nascita. Riconfermata  anche la sezione Isola Mondo, realizzata e promossa in collaborazione con ambasciate e istituti di cultura, che dagli esordi accoglie e presenta il meglio della cinematografia internazionale. Spazio anche ai cortometraggi grazie al concorso internazionale “Mamma Roma” che rende omaggio al grande pensatore e cineasta PierPaolo Pasolini nel centenario della sua nascita. E inoltre appuntamenti con la  VR, Realtà virtuale, arti digitali e immersive, CineLab dedicato ai film in lingua originale è molto altro.

Giorgio Ginori ricorda che “Il mega schermo installato sull’Isola è considerato lo schermo più tecnologico del mondo e Time Out ci ha onorato del titolo  di location migliore del mondo soprattutto perché è posizionato a favore di pubblico nel senso che i film proiettati si possono vedere anche da un ”loggione” naturale situato sul Ponte Quattro Capi, ovviamente senza pagare.” Noi del Il Giornale Off abbiamo chiesto da dove è partita questa idea e la risposta è stata: “ Spesso durante le serate io mi aggiro nei dintorni dell’Isola e più volte mie capitato di assistere alle espressioni di stupore dei turisti che vedendo lo schermo in un ambito culturale esclamava – Look at The that it’s a cinema!- Guarda c’è il cinema!come se il cinema fosse un elemento naturale del paesaggio…del resto Roma è considerata dall’ UNESCO :The city of film.”

Tutte le informazioni sulla programmazione si trovano sul sito: www.isola del cinema.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here