CulturaIdentità e ArtTv Channel nel segno del Poeta

0

Nel 2021 ricorrerà il settecentesimo anniversario della morte di Dante Alighieri: un Padre della Patria? Sì, se per Patria intendiamo non solo la determinazione dei confini e il ruolo delle istituzioni ma anche, se non soprattutto, la Cultura e nello specifico la lingua. Dante Alighieri creò la nostra lingua. Dante Alighieri, primo fra tutti, elevò a valore letterario il linguaggio parlato: De vulgari eloquentia, appunto. Senza temere di strafare, possiamo dire che, elevando a poesia la lingua volgare cioè del volgo, l’opera di Dante è popolare nel senso più alto che possiamo concepire. L’opera di Dante è, in un certo senso, la “casa” della cultura italiana. La prossima estate CulturaIdentità insieme a Sandro Serradifalco tributerà il Sommo Poeta con un progetto artistico che scalderà i motori a partire da gennaio e che vi anticipiamo in questa breve intervista. E non è finita qui: nell’era della fruizione di contenuti culturali (anche) a distanza e della condivisione, Serradifalco ci sta preparando una sorpresa digitale. L’arte deve essere per tutti, non deve essere una faccenda per pochi eletti che in realtà non capiscono nemmeno loro. Noi di CulturaIdentità siamo sempre stati a favore di una democratizzazione dell’arte a fronte di tutte quelle sperimentazioni pseudoconcettuali (nel senso di cervellotiche) che hanno solo l’inconfessato ardire di far finta di provocare e proprio in occasione di quella grande impresa culturale che fu l’opera di Dante ci piace pensare che anche all’insegna dell’arte si possa parlare in termini di vulgari eloquentia…

Caro Sandro, a breve partirà una nuova piattaforma online, di cosa si tratta?

La nuova piattaforma si chiama ArTV Channel ed è concepita come una web tv. Con questo nuovo strumento ci poniamo l’obiettivo di dare risalto agli artisti di tutte le discipline. Quotidianamente trasmettiamo in streaming numerose ore di approfondimento artistico, presentando attraverso i documentari e i servizi video da noi realizzati le opere di pittori, scultori, fotografi, disegnatori e designer. ArTV Channel è completamente gratuita. É disponibile su PC, smartphone, tablet e sulla tua TV di casa utilizzando una smart TV compatibile o Google Chromecast. A breve si potrà scaricare la nostra app Artvchannel dagli store Apple e Android, mentre è già possibile collegarsi al sito

Nel 2021 ricorre il 700esimo anniversario della morte di Dante e in estate ci aspetta un’edizione del Premio CulturaIdentità un po’ speciale, vuoi parlarcene?

Stiamo preparando il progetto che presenteremo a gennaio. Un anniversario così importante costituirà l’occasione per coinvolgere centinaia di personalità artistiche (pittori, scultori e fotografi) invitandole a proporre la loro attuale visione di Paradiso, Purgatorio e Inferno. Il Premio dedicato a Dante costituirà occasione di confronto, incontro e valorizzazione del patrimonio artistico nazionale. CulturaIdentità suggellerà il nostro impegno confermandosi ancora una volta il suo ruolo di “Casa degli Artisti”.

Se Dante fosse ancora vivo, secondo te quale disciplina artistica presenterebbe nella ArTV Channel?

Non ho dubbi, il Sommo Poeta oggi sarebbe un fotografo per la rappresentazione dell’inferno grazie all’immediatezza del mezzo. Lo immagino invece regista di un lungometraggio a episodi dedicato ai peccati del Purgatorio (superbia, invidia, ira, accidia, avarizia, gola, lussuria), mentre un compositore alla Ludovico Einaudi per il Paradiso.

Articolo precedenteIl nuovo corso online di recitazione cinematografica del regista Fabio Bastianello
Articolo successivoLisfrank: “La cultura faro di libertà, ma qualcuno vuole spegnerlo”
Nato a Milano, vivo e lavoro a Milano. Giornalista pubblicista. Laurea in Filosofia. Coordinatore di redazione presso Il Giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale e presso CulturaIdentità (RG Produzioni, Milano). Scrivo di macchine e moto su Drive'n'Ride. Ho curato cento mostre di arte contemporanea in Italia, in collaborazione con svariate gallerie d'arte; i relativi testi critici sono tutti pubblicati a catalogo e online. Ho scritto una monografia pubblicata da Skira. Nel 2016/17 sono stato coordinatore del gruppo Cultura del movimento politico di Stefano Parisi Energie PER l'Italia, candidato sindaco di Milano alle elezioni 2016. Ho prodotto un magazine cartaceo d’arte contemporanea a colori su carta patinata, presentato a diverse fiere internazionali d’arte contemporanea e di cui una copia è conservata al Centre Pompidou di Parigi. Attualmente sono conservatore della Biblioteca della casa-museo Fondazione Giancarlo Sangregorio di Sesto Calende (Varese). Profilo completo qui: https://www.linkedin.com/in/emanuele-beluffi/