Per un’Europa delle piccole patrie

0
CC0 License Source pixabay.com

Chi sono i sovranisti? Uscito per Historica edizioni il 23 gennaio, Sovranismo. Un’occasione per l’Europa è un libro corale di Vincenzo Sofo, Lorenzo De Bernardi e Fabrizio Fratus, con prefazione di Pietrangelo Buttafuoco.

E’ diviso in cinque parti che indicano i principi di un’Europa sovranista a partire dall’Italia: le alleanze internazionali (a partire dalla Francia e scoprirete perché), la famiglia (fondamento dell’identità), il rapporto interlocutorio e fattivo col mondo musulmano (per la posizione geografica dell’Italia), l’implementazione di un’economia comunitaria (un modello lontano nel tempo ma che, secondo gli autori, una volta adattato darebbe i suoi frutti), il superamento delle ideologie.

A suo modo visionario (“non basta governare la realtà, ma serve anche immaginare un futuro per poter riuscire a costruire un destino”), Sovranismo. Un’occasione per l’Europa sdogana il concetto di heimat, termine tedesco polisemico che in italiano potremmo tradurre con “casa”, “piccola patria”, “luogo natio” e che, invero, già in questi ultimi due anni ha iniziato a prender piede anche a partire da territori disciplinari distinti ma non distanti dalla cultura politica.

Articolo precedenteGian Maria Volontè, l’attore che rubava le anime dei suoi personaggi
Articolo successivoRomina Falconi e il suo canto di libertà
Nato a Milano, vivo e lavoro a Milano. Giornalista pubblicista. Laurea in Filosofia. Coordinatore di redazione presso Il Giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale e presso CulturaIdentità (RG Produzioni, Milano). Scrivo di macchine e moto su Drive'n'Ride. Ho curato cento mostre di arte contemporanea in Italia, in collaborazione con svariate gallerie d'arte; i relativi testi critici sono tutti pubblicati a catalogo e online. Ho scritto una monografia pubblicata da Skira. Nel 2016/17 sono stato coordinatore del gruppo Cultura del movimento politico di Stefano Parisi Energie PER l'Italia, candidato sindaco di Milano alle elezioni 2016. Ho prodotto un magazine cartaceo d’arte contemporanea a colori su carta patinata, presentato a diverse fiere internazionali d’arte contemporanea e di cui una copia è conservata al Centre Pompidou di Parigi. Attualmente sono conservatore della Biblioteca della casa-museo Fondazione Giancarlo Sangregorio di Sesto Calende (Varese). Profilo completo qui: https://www.linkedin.com/in/emanuele-beluffi/