Sonia Bergamasco si fa in cinque ne ‘Il Ballo’

0

Reduce dal successo al cinema con “Quo vado?”, nel quale interpreta la cinica dottoressa Sironi, Sonia Bergamasco, raffinata attrice e pianista milanese, porta in scena (come interprete e ideatrice)dal 22 al 31 gennaio al Teatro Vascello di Roma Il Ballo tratto da uno dei racconti più crudeli e affascinati di Irène Némirovsky. Pubblicato nel 1930, il racconto della scrittrice ucraina, morta nel 42’ nel campo di concentramento di Auschwitz, è la reinterpretazione della fiaba di Cenerentola attraverso la storia del tormentato rapporto tra Rosine, madre egoista e ambiziosa, e Antoniette, figlia adolescente e solitaria. Al centro della vicenda, ambientata a Parigi, lo sfarzoso ballo che Rosine organizza in casa mossa da desiderio di rivalsa e affermazione sociale e l’esclusione della figlia dalla festa. Una delusione che porterà Antoniette a essere artefice di una spietata vendetta. Nella scenografia un gioco di specchi in cui l’unica figura, quella della Bergamasco, si moltiplica facendo sorgere i cinque personaggi del racconto rivelati nelle loro fragilità da una gestualità aggraziata e da una delicata sensibilità in un’atmosfera dai toni onirici e dal grande impatto emotivo.