7ettanta6ei, la galleria di ricerca per la giovane arte italiana

0
FUCKING MONEY (M.Bettini)

L’icona pop del dollaro è il fil rouge della mostra Rich is Better di Marco Bettini, che inaugurerà mercoledì 3 aprile alla 7ettanta6ei Gallery di Milano in via Felice Casati 39 (testi a catalogo di Alessandro Erra, Debora Santagata e Matteo Maffucci).

La galleria diretta da Alessandro Erra è un nuovo spazio espositivo di ricerca attento alla giovane arte italiana, segnatamente contemporanea e con un occhio di riguardo a quel genere figurativo da alcuni considerato “fuori moda” e che invece è più vivo e vegeto che mai, risultato ogni giorno confermato da fiere, mostre e vendite all’asta.

E a proposito di quotidianità: lo “skill” di 7ettanta6ei Gallery è (anche) questo, rendere popolare l’arte contemporanea (bene necessario alla nostra quotidianità) e scoprire (quindi: valorizzare) la giovane arte emergente italiana.

E’ il caso della mostra di Marco Bettini, romano classe ’72, artista pop sul sentiero dei Grandi (due nomi su tutti, Andy Warhol e Jackson Pollock) che tra camouflage e vibrazioni di colore sostanzia il nostro rapporto col denaro: idolo o puro mezzo?

La risposta ce la dà (forse) quell’editrice americana dei primi del ‘900, Beatrice Kaufman, che disse “I’ve been rich, I’ve been poor and believe me: rich is better!“… 

Articolo precedente“Con Jack Nicholson che girava per casa con pantofole di leopardo”
Articolo successivoLa Municipàl, pop d’autore con “Bellissimi difetti”
Nato a Milano, vivo e lavoro a Milano. Giornalista pubblicista. Laurea in Filosofia. Coordinatore di redazione presso Il Giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale e presso CulturaIdentità (RG Produzioni, Milano). Scrivo di macchine e moto su Drive'n'Ride. Ho curato cento mostre di arte contemporanea in Italia, in collaborazione con svariate gallerie d'arte; i relativi testi critici sono tutti pubblicati a catalogo e online. Ho scritto una monografia pubblicata da Skira. Nel 2016/17 sono stato coordinatore del gruppo Cultura del movimento politico di Stefano Parisi Energie PER l'Italia, candidato sindaco di Milano alle elezioni 2016. Ho prodotto un magazine cartaceo d’arte contemporanea a colori su carta patinata, presentato a diverse fiere internazionali d’arte contemporanea e di cui una copia è conservata al Centre Pompidou di Parigi. Attualmente sono conservatore della Biblioteca della casa-museo Fondazione Giancarlo Sangregorio di Sesto Calende (Varese). Profilo completo qui: https://www.linkedin.com/in/emanuele-beluffi/