Il Socrate che apre l’abisso tra politica e filosofia

“L’abisso tra filosofia e politica si apre storicamente con il processo e la condanna di Socrate”. Questo l’incipit del Socrate di Hannah Arendt, terza e ultima parte di un corso tenuto nel ’54 negli Stati Uniti per la prima volta tradotto in Italia (Raffaello...

Emanuele Severino: lo Stato mondiale è il dominio della tecnica

L'analisi dell'attualità non dev'essere appannaggio di opinionisti e politici. Se non esiste futuro senza passato, e presente senza pensiero, è bene chiedere al filosofo per capire a che punto della storia ci troviamo: rendiamogli il ruolo che ricopriva nell'antica Grecia. Perciò OFF ha posto...

La bellezza salverà il mondo dall’idiozia?

Trasversale, in qualche modo sorprendente. È il filosofo e saggista Franco Rella, per anni docente di Estetica allo IUAV di Venezia, a stupirci di nuovo con il suo ultimo libro, Pathos. Itinerari del pensiero (Mimesis, pp. 160, € 15). Perché Rella non ha mai...

I misteri della cabala ebraica

Non è un libro per increduli. C’è da essere affezionati alla “Tradizione” con la maiuscola per accostarvisi, gettando alle ortiche l’abitudine al nichilismo. Eccoci dunque a leggere La cabala degli ebrei di Paul L. B. Drach, riprodotto dall’editore Pizeta sull’edizione originale francese comparsa a Roma...

Otello, Jaspers e il delirio di gelosia

È finito il tempo di Medea. Quella creatura vendicativa vive solo sul palcoscenico. Donna crudele, che per amor tradito uccide i figli pur di punirne il padre, Giasone. Un personaggio che giganteggia virato al nero e si capisce bene quanto sia mostruoso, se strappato alla dimensione tragica...

I comunisti? Sono i nuovi capitalisti

Se lo chiedono politologi e giornalisti. Se lo domanda l’uomo di strada: dove sono finiti i comunisti? Quali sono le ragioni della trasformazione del Pci in Pd? I “compagni” sono rimasti orfani. Con un triplo salto mortale da difensore dei lavoratori sindacalizzati il partito...

L’igiene dell’anima secondo Plutarco

Lo si tramanda di carattere mite, ma di fronte a questo titolo avrebbe sussultato. A Plutarco non sarebbe piaciuto Consigli per mantenersi in buona salute (a cura di F. Chiossone, Il Melangolo, pp. 88,  8 euro): è un po’ troppo al passo coi tempi...

Ditti di Creta, un’Iliade tutta da ridere

La storia la scrivono i vincitori, si dice. Qualche volta anche i burloni, sempre che questo fosse Ditti di Creta. Ad aprire questo libro grande e grosso (Ditti di Creta, L’altra Iliade, a cura di Emanuele Lelli, Bompiani Il pensiero occidentale, pp. 1012,  ...

La tecnica come violenza

Torna L’Uomo e la tecnica di Oswald Spengler nell’edizione originale di Angelo Treves del 1931. È Nino Aragno editore a riproporlo a cura di Giuseppe Raciti (pp. 118, € 12). Sarebbe ozioso, qui, ripercorrere l’ostracismo di cui Spengler – il reazionario Spengler, morto qualche anno...

Un Fichte autarchico, utopista e poco europeo

È ben più noto per il Discorso alla nazione tedesca e La dottrina della scienza. Ma l’utopismo socialista e il nazionalismo di questo suo testo minore risvegliano la curiosità. Lui è Johann Gottlieb Fichte e molti di noi a sentirne il nome sussultano pensando al...