Evola e il cammino di un maestro sulfureo

La premessa è inevitabile: è un cattivo maestro. Quanto di esecrabile si possa dire di un uomo su di lui è stato detto, politicamente parlando. Quindi non perdiamo tempo. Limitiamoci a ricordare che, ispiratore della destra nel dopoguerra, al tempo di Mussolini – che lo...

La guerra giusta e umanitaria? Esiste

Nonostante le dichiarazioni di Papa Bergoglio, anche per il Cattolicesimo la guerra può essere necessaria. Ecco chi (e in quali casi) ha spiegato l'inevitabilità del conflitto...

Schütz, Scheler e l’ordo amoris

Prosegue la pubblicazione di testi di fenomenologia da parte di Morcelliana, raffinato editore bresciano che mantiene viva l’eredità di Edmund Husserl e dei suoi pregiati allievi. Ora è la volta di Max Scheler. Epistemologia, etica, intersoggettività, scritto da un filosofo del calibro di Alfred Schütz...

Si fa presto a dire “liberale”

Incredibile ma vero: viviamo in una democrazia, nell’eldorado del libero mercato (di merci e di uomini), libertà è la parola più sventolata, manco fosse una bandiera lacera. Eppure del pensiero liberale sappiamo poco. Alzi la mano chi ha letto Benedetto Croce. Di filosofia bisognerebbe...

Apollonio di Tiana, superuomo ante litteram

Il personaggio è antico, il quesito moderno: conta di più essere o apparire? Per Apollonio di Tiana, vissuto nel I° secolo dopo Cristo, parrebbe buona la seconda. Lo si incontra ancora nel Novecento, nella poesia di Costantino Kavafis. Risalendo nel tempo si arriva a...

I migranti? Tutta colpa del ’68!

In fisica il caos indica l'impossibilità di stimare il valore futuro delle grandezze che caratterizzano un sistema fisico in evoluzione. Nelle cosmologie greche χάος era al contrario il passato remoto preesistente all'universo ordinato, la terra inanis et vacua della Bibbia. Tra il passato e il...

Il Socrate che apre l’abisso tra politica e filosofia

“L’abisso tra filosofia e politica si apre storicamente con il processo e la condanna di Socrate”. Questo l’incipit del Socrate di Hannah Arendt, terza e ultima parte di un corso tenuto nel ’54 negli Stati Uniti per la prima volta tradotto in Italia (Raffaello...

Un Levinas inedito alle prese con Dio

Emmanuel Lévinas è tra i filosofi basilari del Novecento. Sappiamo molto di lui, dalla sua biografia e dai libri. Gli insegnamenti di Husserl, l’incontro con Heidegger, le lezioni di Kojève, la tragica esperienza dei lager nazisti e poi, una volta libero, l’affermazione mondiale come pensatore....

Addio a Emanuele Severino filosofo dell’Essere

Ci ha lasciati Emanuele Severino, a quasi 91 anni uno dei più grandi pensatori italiani.

Casanova, viveur, scrittore. E celebre occultista

Si fa presto a dire libertino. Giacomo Casanova, celebre per gli amori e per una grande opera d’arte - la sua vita - è l’esemplare meglio riuscito della categoria. “So di aver vissuto perché ho avuto delle sensazioni”, disse. Memorabile la battuta sul suo...

Omaggio alla “saggezza antica” di Giovanni Reale

“Tutti i mali di cui soffre l’uomo d’oggi hanno proprio nel nichilismo la loro radice”, scrive Giovanni Reale in La saggezza antica, uno dei tanti libri che ci ha lasciato in eredità. Accademico italiano, filosofo, storico della filosofia, instancabile difensore del pensiero greco e...

I paradossi di Afrodite, la dea dell’amore

"Ogni anima è un'Afrodite", ha scritto Plotino nelle Enneadi, scombussolandoci le idee. Che rapporto c'è tra l'anima e la dea dell'amore? E tra il mito greco e la filosofia? Il rompicapo è di quelli seri, pieno di implicazioni cultuali, iniziatiche, identitarie (seppur nell'immaginario politeista),...

Derrida e l’apertura infinita del vissuto

Bene o male, chi filosofa con lui deve fare i conti. Alludiamo a Jacques Derrida (1930-2004), padre di concetti come decostruzione e différance, autore, tra gli altri, de La scrittura e la differenza, La disseminazione e Spettri di Marx, e protagonista di una memorabile...

Come la ‘morte di Dio’ ha influenzato la filosofia italiana

Alcuni nascono postumi. Così è stato per Friedrich Nietzsche. Filosoficamente visse da prematuro. Ma la sua influenza sui posteri è enorme e non cessa di esercitarsi. Si scrive spesso infatti di “ricezione” del pensiero di Nietzsche. Egli non appartiene a se stesso, bensì alla schiatta...

Un giallo filosofico per Platone

Il titolo è furbastro, di quelli che non ti aspetteresti sulla copertina di un paludato saggio di filosofia: Platone non era malato (di M. Perine, Vita e Pensiero, pp. 234, € 20). Perché Platone invece si dichiarò tale nella tradizione scritta, per giustificare la sua...

Un terribile amore per la guerra

Il pacifismo di oggi non vuole saperne di conflitti, ma così la nostra civiltà muore. Lo racconta James Hillman: l'amore per Marte è una costante