L’umanità degli antichi greci…sotto l’ombrellone

D’accordo: siamo nella rubrica sbagliata. Gli antichi greci non è un libro di filosofia (di Edith Hall, Einaudi, pp. 324, € 30). Ma va bene comunque, perché spiega chi erano i padri del pensiero. Quegli antichi sparsi nelle isole delle Egeo, da Creta fin lassù...

L’inumanità della scienza uccide la libertà

In tempi in cui neuroscienze e biotecnologia la fanno da padrona, la domanda dev'essere posta di nuovo. Anche se è vecchia quanto la filosofia: che cos'è la libertà?. E soprattutto, essa è possibile, in una realtà demistificata al punto di farci dubitare della nostra stessa...

Un frammento abbagliante di Nietzsche

Nietzsche le aveva definite “poche pagine abbaglianti” e in effetti sono ben collocate nella Biblioteca Minima di Adelphi: un frammento infinitesimale nell’opera omnia dell’autore dello Zarathustra nell’immacolata traduzione di Giorgio Colli. Su verità e menzogna in senso extramorale è dettato in fretta e...

I comunisti? Sono i nuovi capitalisti

Se lo chiedono politologi e giornalisti. Se lo domanda l’uomo di strada: dove sono finiti i comunisti? Quali sono le ragioni della trasformazione del Pci in Pd? I “compagni” sono rimasti orfani. Con un triplo salto mortale da difensore dei lavoratori sindacalizzati il partito...

Addio a Emanuele Severino filosofo dell’Essere

Ci ha lasciati Emanuele Severino, a quasi 91 anni uno dei più grandi pensatori italiani.

Derrida e l’apertura infinita del vissuto

Bene o male, chi filosofa con lui deve fare i conti. Alludiamo a Jacques Derrida (1930-2004), padre di concetti come decostruzione e différance, autore, tra gli altri, de La scrittura e la differenza, La disseminazione e Spettri di Marx, e protagonista di una memorabile...

I misteri della cabala ebraica

Non è un libro per increduli. C’è da essere affezionati alla “Tradizione” con la maiuscola per accostarvisi, gettando alle ortiche l’abitudine al nichilismo. Eccoci dunque a leggere La cabala degli ebrei di Paul L. B. Drach, riprodotto dall’editore Pizeta sull’edizione originale francese comparsa a Roma...

Pietro Abelardo tra eresia e logica

“Scito te ipsum”: conosci te stesso. Non a caso, Pietro Abelardo scelse questa frase socratica come titolo della sua etica. Ora l’opera è stata pubblicata dalle edizioni Mimesis per la cura di Mariateresa Fumagalli Beonio Brocchieri (Etica, pp. 148, euro 14,00). Correva il XII...

Dalla Cina con furore per scoprire il pensiero Occidentale

Qualcuno ha scritto che François Jullien è diventato “l’etnologo del nostro universo concettuale”, tentando di scoprire il pensiero occidentale dal di fuori, dal punto di vista di un altrove che, nel suo caso, è la Cina. Filosofo e sinologo, Jullien si iscrive nel solco della...

C.S. Lewis, altro che “Cronache di Narnia”

La celebrità ha le sue controindicazioni. Prendiamo per esempio Clive Staples Lewis, noto come C. S. Lewis: pronunci il nome e subito pensi a Le Cronache di Narnia. Nel ciclo su Narnia Lewis ha speso tutto il suo pensiero e il talento. Ma il...

La morte, maestra di vita

È giovane, belloccio, sorridente: neanche sembra un filosofo. Perché non c'è, nelle sue foto, l'iconografia classica del pensatore impegnato, ritratto tra i libri con il muso lungo. Markus Krienke all'apparenza è uno come tanti. Se non fosse che a Lugano occupa la cattedra che...

Schütz, Scheler e l’ordo amoris

Prosegue la pubblicazione di testi di fenomenologia da parte di Morcelliana, raffinato editore bresciano che mantiene viva l’eredità di Edmund Husserl e dei suoi pregiati allievi. Ora è la volta di Max Scheler. Epistemologia, etica, intersoggettività, scritto da un filosofo del calibro di Alfred Schütz...

Si fa presto a dire “liberale”

Incredibile ma vero: viviamo in una democrazia, nell’eldorado del libero mercato (di merci e di uomini), libertà è la parola più sventolata, manco fosse una bandiera lacera. Eppure del pensiero liberale sappiamo poco. Alzi la mano chi ha letto Benedetto Croce. Di filosofia bisognerebbe...

Casanova, viveur, scrittore. E celebre occultista

Si fa presto a dire libertino. Giacomo Casanova, celebre per gli amori e per una grande opera d’arte - la sua vita - è l’esemplare meglio riuscito della categoria. “So di aver vissuto perché ho avuto delle sensazioni”, disse. Memorabile la battuta sul suo...

Un giallo filosofico per Platone

Il titolo è furbastro, di quelli che non ti aspetteresti sulla copertina di un paludato saggio di filosofia: Platone non era malato (di M. Perine, Vita e Pensiero, pp. 234, € 20). Perché Platone invece si dichiarò tale nella tradizione scritta, per giustificare la sua...

Come la ‘morte di Dio’ ha influenzato la filosofia italiana

Alcuni nascono postumi. Così è stato per Friedrich Nietzsche. Filosoficamente visse da prematuro. Ma la sua influenza sui posteri è enorme e non cessa di esercitarsi. Si scrive spesso infatti di “ricezione” del pensiero di Nietzsche. Egli non appartiene a se stesso, bensì alla schiatta...