Quel Ministro inglese della Repubblica italiana…

0

In questi giorni il nostro ministro Dario Franceschini con orgoglio ha lanciato la piattaforma ITsArt, “il nuovo palcoscenico virtuale per teatro , musica, cinema, danza e ogni forma d’arte, live e on-demand”: nei 700 anni dalla morte di Dante Alighieri, inventore della lingua italiana, il nostro Ministro della Cultura lancia un nome inglese per promuovere gli artisti in Italia…geniale! Basta con questi inglesismi nelle comunicazioni ufficiali del Governo: parlate in italiano, vi prego, fatelo almeno per rispetto del Sommo Poeta. Franceschini ha ribattezzato questa piattaforma “la Netflix italiana” e il paradosso è che, per lanciarla, usa la Cassa Depositi e Prestiti insieme a una società privata, dimenticandosi però della Rai e dei suoi sterminati archiviLo Spettacolo, sia chiaro, ha bisogno delle vibrazioni degli interpreti dal vivo e dell’energia del pubblico

LEGGI L’ARTICOLO INTEGRALE SU CULTURAIDENTITA’