Contro il logorio della vita da Covid Hortus Libri, testi inediti di giovani italiani

0
Denize Ozdogan @courtesy by Pelin Erdoğan, 2017

Ci sono dei folli, in senso… sano, che in mezzo a questo putiferio sociale, sanitario ed economico niente niente fanno libri di teatro e non solo, dando vita a una piccola casa editrice: Hortus Libri, questo il nome della creatura di Andrea Lanza, “un contributo di stampo ultraliberista all’annoso problema chiamato regali di natale”, leggiamo nella presentazione del progetto.

Contro il logorio della vita da Covid Hortus Libri, testi inediti di giovani italiani
Andrea Lanza – Ph AnnC Pacunayen

Per ora, causa forza maggiore, gli acquisti si possono fare solo online, ma l’obiettivo è rendere possibile l’acquisto dei pregiatissimi libri presso la Bottega del Sanconiglio. Libreria creativa per bambini curiosi a Novi Ligure e di avere rivenditori nelle maggiori città italiane.

Corte Solferino – HC 2020 Ph Marta Palenzona

Perchè Hortus? Perché l’incubatrice della creatura editoriale è un giardino nel centro storico di Novi Ligure, che ogni anno, ogni estate all’aperto diventa sede di eventi culturali (il festival Hortus conclusus è stato segnalato nel 2020 per il premio nazionale “Rete critica”) organizzati e diretti da Andrea Lanza, che con 40 anni di teatro alle spalle ha garantito nel tempo un cartellone con ospiti illustri ed eventi molto significativi, fino a questo momento mai raccolti in materiale documentali, web o tantomeno cartaceo, fino a che l’idea di stampare i testi degli spettacoli presentati da Hortus è diventata realtà generando una sorta di espansione del progetto in modo organico. Al momento Hortus Libri ha in catalogo otto testi teatrali inediti di giovani autori italiani.

Articolo precedente“L’Amour Toujours”, l’inno della solidarietà e del Natale 2020
Articolo successivoIl progetto TME per la mobilità efficiente navale
Nato a Milano, vivo e lavoro a Milano. Giornalista pubblicista. Laurea in Filosofia. Coordinatore di redazione presso Il Giornale OFF, spin off culturale del quotidiano il Giornale e presso CulturaIdentità (RG Produzioni, Milano). Scrivo di macchine e moto su Drive'n'Ride. Ho curato cento mostre di arte contemporanea in Italia, in collaborazione con svariate gallerie d'arte; i relativi testi critici sono tutti pubblicati a catalogo e online. Ho scritto una monografia pubblicata da Skira. Nel 2016/17 sono stato coordinatore del gruppo Cultura del movimento politico di Stefano Parisi Energie PER l'Italia, candidato sindaco di Milano alle elezioni 2016. Ho prodotto un magazine cartaceo d’arte contemporanea a colori su carta patinata, presentato a diverse fiere internazionali d’arte contemporanea e di cui una copia è conservata al Centre Pompidou di Parigi. Attualmente sono conservatore della Biblioteca della casa-museo Fondazione Giancarlo Sangregorio di Sesto Calende (Varese). Profilo completo qui: https://www.linkedin.com/in/emanuele-beluffi/